uomini contro la violenza sulle donne

OPEN ART - Roma: una truffa!

Inviato da Redazione il

Per opportuna conoscenza e divulgazione si trasmette di seguito una segnalazione-denuncia.

Avete letto il bando di partecipazione per la III edizione Sale Bramante a Roma della Open Art? Una "sfacciata" quanto assurda richiesta di quota di partecipazione di 50,00 €. Perchè assurda. Per il semplice motivo che tale quota ha validità solo per inviare 2 foto di un opera (50x70 max) e che non include una conseguente e relativa iscrizione ma solo una domanda di partecipazione! Pertanto puoi tranquillamente essere escluso e la cifra versata non viene nemmeno restituita! Ma a Roma il Sig. Gianluca Morabito, la mattina mangia "pane e volpe"? Come se cio' non bastasse vengono citati (sempre nel bando), dei numeri di partecipanti 350 e di quelli selezionati (123) il che sta a significare che ben 227 artisti hanno "regalato" 50,00 € per niente! Ora viene spontaneo fare alcuni conti con i dati testè forniti. La precedente edizione ha visto un incasso di 17.500 € e una elergizione di premi di 4.000 €.(uno per la pittura ed uno per la scultura 2.000 € cad.). Con una tale cifra si possono fare 10 manifestazioni non una! Poi, se vuoi essere iscritto in un catalogo devi aggiungere altri 160,00 €, poi .... insomma paghi tutto! Infine, come ciliegina sulla torta, il corriere Mail Boxes non garantisce nemmeno la confezione del pacco di ritorno! Non è la prima volta che le confezioni ritornino rotte, cornici comprese! Non si capisce inoltre come non esistano secondi premi e terzi (come una manifestazione di rispetto organizza) vista la cifra delle quote di partecipazione. In compenso pero', ai 122 restanti artisti verrà consegnata la solita pergamena mentre per i 227 un bel "tante grazie!" e nulla piu'!
Vincenzo Conciatori

http://groups.msn.com/artenontuttomaquasi