uomini contro la violenza sulle donne

Gadget aziendali tecnologici: power bank

Autore: data pubblicazione: 27 Febbraio 2020
power bank blu

Per chi come me usa i telefoni cellulari sin dalla tecnologia TACS, è ben sedimentata la sensazione di rimanere senza sufficiente carica di batteria prima di poter trovare un punto di ricarica. Molti come me si dotavano di una seconda batteria di ricambio, che diventava inutile se si cambiava modello di cellulare.
I tempi sono per fortuna cambiati, le capacità delle batterie sono aumentate grazie al progresso tecnologico, e grazie ad alcune direttive europee possiamo avere oggi più caricatori sparsi fra casa, ufficio o altro luogo che condividono lo stesso connettore di ricarica universale.
Come un continuo rincorrersi però all’aumentare della capacità della batteria aumentano le potenzialità dei nuovi smartphone, schermi più grandi ed esosi di energia, processori più potenti per fare videogiochi, maggior utilizzo per leggere notizie e socializzare virtualmente.
Quindi il problema della durata della batteria, seppur attenuato in molti casi, torna sempre all’ordine del giorno.

Oggi per fortuna non siamo più costretti a comprare seconde batterie (anche perché ormai non si possono più facilmente sostituire nei moderni smartphone), ma abbiamo delle batterie universali che vengono comunemente chiamate power bank.
Esse hanno in genere una presa usb per collegare il cavetto verso l’apparato da caricare (smartphone ma anche altro di compatibile), ed un’altra presa usb per ricaricare la batteria stessa.
Le power bank possono essere anche esteticamente gradevoli, colorate, e personalizzate.
Un ottimo esempio di power bank con caratteristiche avanzate le potete trovare presso Maxilia.it, quali ad esempio le ecologiche a ricarica solare, o le sofisticate a ricarica wireless, mentre se volete essere originali e farvi ricordare nei vostri eventuali meeting aziendali perché non regalare come gadget una power bank multifunzionale?

power bank personalizzata
Le power bank vengono vendute di vari tagli, e quindi è consigliabile verificare la capacità in modo che sia almeno vicina a quella della batteria dello smartphone per avere circa (ma nella realtà sarà minore) lo stesso tempo di utilizzo; ormai in vendita si trovano anche batterie capaci di ricaricare più volte lo stesso smartphone prima di esaurirsi.
Ci sono anche molte altre caratteristiche utili a secondo delle esigenze personali, quali ad esempio la presenza di uno schermo con informazioni sullo stato di carica ed altro, oppure la possibilità di caricare in contemporanea la batteria e lo smartphone (funzione charge-through); alcune di particolare potenza prevedono anche più porte per caricare in contemporanea più apparati.
Da tenere presente anche dimensioni, peso ed eventuali custodie per il trasporto a secondo delle vostre abitudini di movimento e la presenza di zaini, borse o altro.
Quindi nella scelta valutate quanto volete “sopravvivere”, che peso e dimensioni siete disposti a tollerare, e se volete condividere il vostro deposito di energia.